Tagliatelle paglia e fieno!

La pasta senza uova!

Ammetto che da diversi mesi meditavo sul tentarmi una pasta senza uova (le orecchiette ed i cavatelli che ho fatto al workshop non contano!) ma vuoi la pigrizia, vuoi le mille paure, non mi ci ero mai cimentata. Come spesso capita, questa ricetta l’ho preparata per la prima volta mentre facevo le foto, perché mi piace sfidarmi e soprattutto dimostrare che la cucina non è una cosa complicata e difficile, basta aver fiducia in se stessi e soprattutto provare senza timore!

Questa pasta ce la siamo spazzolata Domenica a pranzo, richiede poco tempo per essere messa insieme ed è davvero soddisfacente! La consistenza oserei dire “gommosa” regalata dalla farina, l’aggiunta degli spinaci a dare colore ed una nota interessante di sapore, un primo davvero sostanzioso e bello da vedere. Ipotizzo si possano anche congelare, io ho preparato le dosi giuste per il pranzo quindi non ho testato la tenuta, lo farò probabilmente dopo aver chiuso l’Avvento e le feste in generale, così da poterlo fare con calma e cura.

Ingredienti:

Per due persone:

Impasto bianco:

  • 75 gr di semola fine;
  • 75 gr di farina 00;
  • 75 gr di acqua.

Impasto verde:

  • 75 gr di semola;
  • 75 gr di farina 00;
  • 40 gr di spinaci freschi (si possono usare anche quelli congelati, il procedimento è lo stesso);
  • 50 gr di acqua.

Utensili:

  • Ciotola capiente;
  • Mattarello o macchina per la pasta;
  • Coltello a lama liscia;
  • Padella antiaderente;
  • Frullatore.

Pasta semola

Preparazione:

In una ciotola raduniamo farina, semola e acqua, cominciamo a mescolare l’acqua e le farine con una forchetta, prima di impastare con le mani sino ad ottenere un panetto morbido ma sodo.

Pasta semola

Per l’impasto agli spinaci, appassiamo gli spinaci freschi o scongeliamo quelli surgelati nella padella a fiamma bassa. Lasciamo raffreddare prima di trasferire nel minipimer, aggiungendo parte dell’acqua (partite da 35 gr ed aggiungete quella che rimane se dovesse servire).

Pasta semola

Frulliamo sino ad ottenere una crema e procediamo come per l’impasto bianco.

Pasta semola

Teniamo le due pallette di impasto a temperatura ambiente coperte da una ciotola, per almeno 20 minuti.

Pasta semola

Tagliamo una porzione di impasto avendo cura di coprire quello che teniamo da parte, lavoriamo sul piano infarinato con la semola e tiriamo con la macchina per la pasta (io ho raggiunto la terzultima tacca, le ho fatte sottili, ma consiglio di non esagerare altrimenti in cottura si rischia che si rompano), sino ad uno spessore di 2mm.

Ritagliamo a formare un rettangolo che andremo a cospargere di semola.

Pasta semola

Teniamo da parte gli scarti che andremo ad aggiungere alla prossima porzione di impasto, quando li mettete da parte abbiate cura di togliere la semola in eccesso così che non asciughi l’impasto.

Arrotoliamo partendo dal lato corto e tagliamo le nostre tagliatelle, srotoliamo e cospargiamo di semola così che non si attacchino tra loro.

Pasta semola

Per la cottura, scaldiamo abbondante acqua salata, portiamo a bollore, tuffiamo le tagliatelle e cuociamo per 2 minuti circa prima di condire!

Pasta semola

Io le ho servite semplici semplici, con dei funghi saltati con prezzemolo, sale e pepe ed abbondante olio extravergine a condire.

Pasta semola Pasta semola Pasta semola

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Indice

Indice