Cereali cacao e caffè!

Quando ami la colazione al punto da farti i cereali!

Sono in fase super creativa questi giorni, sto scrivendo ricette come una pazza, ieri ho ipotizzato di scrivere un altro libro dal titolo “ho scritto troppe ricette e prima che passi la stagione vorrei metterle in pratica altrimenti poi le perdo e mi dispiacerebbe” (il titolo è ancora in fase di elaborazione). Questi piccoli tondini croccanti sono stati una scoperta in un’altalena di emozioni. Ho fatto prima questi poi quelli alle nocciole che vi ho fatto avere con la newsletter di Mercoledì e inizialmente ero un po’ delusa. Li avevo sfornati da una mezz’ora ed erano ancora morbidi al centro, quindi mi sono arresa e ho pensato di buttarli dopo aver cenato. Caso ha voluto che prima di buttarli gli abbia dato un’altra chance ed eccolo il “crunch”, quello che volevo, quello leggero e soddisfacente! Me ne son mangiata altri 4-5 perchè non ci credevo, ero li che saltavo in cucina – con rischio di soffocamento – e squittivo per non far troppo rumore, il mio lui è arrivato confuso a chiedermi cosa stessi facendo, ma ormai è abituato, quando mi viene una ricetta è sempre una festa per me, si limita a sorridere e far no-no con la testa, andandosene in salotto. Ma torniamo sulla ricetta: io li ho conservati in un barattolo di vetro con la chiusura ermetica e si son mantenuti benissimo, col latte son strabuoni, con lo yogurt e anche da soli. Le altre proposte ve le faccio avere quando ho modo di rifarli, perchè li ho già finiti!

Ingredienti:

Per due persone:

  • 20 gr di farina 00;
  • 10 gr di farina di riso;
  • 35 gr di farina di nocciole (o nocciole tritate finemente o farina di mandorle);
  • 10 gr di cacao amaro;
  • 45 gr di sciroppo d’agave (o di riso o miele);
  • un pizzico di sale;
  • un pizzico di caffè macinato;
  • 7 gr di yogurt magro.

Utensili:

  • Minipimer (o ciotola);
  • Carta forno;
  • Tanta pazienza!

Cereali cacao caffe

Preparazione:

Essendo io pigra, ho usato il minipimer col bicchiere piccolo. Non fatevi spaventare dalle dosi “piccole”, ne viene fuori un sacco di roba ve lo assicuro. Ho passato il pomeriggio a far pallette, non ne potevo più! Sia che si usi il minipimer o la ciotola, si parte allo stesso modo: buttiamo dentro tutti gli ingredienti.

Cereali cacao caffe

Azioniamo il minipimer sino ad ottenere un impasto omogeneo, se lo lavoriamo a mano, stessa cosa ma usiamo il cucchiaio di legno.

Cereali cacao caffe

Ora armiamoci di santa pazienza e cominciamo a far le pallette della grandezza di una noce, poco meno. Io ho preferito inumidire appena le mani (le bagnavo, poi tamponavo sull’asciugamano, così da non bagnare i cereali), per non far attaccare l’impasto alle mani. C’è da dire che io ho dei termosifoni al posto delle mani, quindi magari è quello il motivo per il quale mi si appiccicavano.

Sistemiamo i nostri piccini sulla teglia foderata da carta forno, quando siamo in dirittura d’arrivo accendiamo il forno statico a 180° (io ho usato il fornetto).

Cereali cacao caffe

Cuociamo in forno caldo per 12 minuti, sforniamo e lasciamo li, dimenticateli per qualche ora. Poi tornate, prendetene un mucchietto e sentite come sono croccanti quando li fate cadere sul tavolo (33 anni e gioco col cibo, siamo messi bene!).

Cereali cacao caffe Cereali cacao caffe

Con la controparte chiara (che a me è venuta un po’ tostata per colpa delle nocciole)!

Cereali cacao caffe Cereali cacao caffe

 

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Indice

Indice