Pane di patate!

Un esperimento riuscitissimo!

Questo pane l’ho impastato per curiosità. Una sera mi sono messa all’opera e sono andata letteralmente ad occhio, pesando gli ingredienti man mano ed ammetto che mi ha stupita! Una crosta croccante e dorata, una mollica leggera e saporita, una pagnottina bellissima che fa venire fame quando la si taglia, sentendola croccare contro al coltello! Su consiglio di un’amica l’ho servita con della mortadella e vi assicuro che non gli serve altro, due fette di pane ed il pranzo è servito! Vi straconsiglio la lievitazione lunga per questo tipo di pane, le patate tendono ad appesantire il composto quindi più riposa, meglio è! Il mio me lo sono dimenticata fuori frigo per 8 ore e con mia enorme sorpresa, non aveva sovralievitato (se fosse successo, avrei ottenuto un pane pensante e privo di alveolatura). Per fortuna avevo una finestra aperta, quindi la temperatura nella stanza era sui 21° (si, ho i termometri in ogni stanza della casa, per controllare l’umidità che d’inverno è una seccatura!). Un altro consiglio poi vi lascio alla ricetta, non aggiungete acqua! Le patate sono così carine da far finta di aver bisogno di più liquido prima di ricordarsi che lo hanno loro e lo liberano nell’impasto, rischiate di trovarvi una pastella! Combattete la voglia di aggiungere acqua per qualche minuto e se doveste aggiungerla, fatelo pianissimo!

Ingredienti:

Per una pagnotta:

  • 200 gr di patate (io le ho pesate prima di lessarle);
  • 50-70 gr di acqua;
  • 1 gr di lievito di birra secco o 3 di quello fresco;
  • 160 gr di farina;
  • 2 gr di sale;
  • 10 gr di olio;
  • 1 gr di zucchero;
  • Semola q.b. (facoltativa).

Utensili:

  • Pentola capiente;
  • Ciotola;
  • Impastatrice con gancio a spirale o forchetta;
  • Teglia;
  • Schiacciapatate.

Pane di patate

Preparazione:

Per prima cosa lessiamo le patate in abbondante acqua, controllando la cottura con una forchetta. Saranno pronte quando pungendo con la forchetta non facciamo fatica ad arrivare alla parte centrale. Scoliamo e sbucciamo, passandole da calde nello schiaccia patate. E’ meglio schiacciarle da calde perché facciamo meno fatica. Le lasciamo raffreddare prima di andare avanti con la preparazione. Come al solito ho usato la planetaria, se non la avete, procedete usando una forchetta inizialmente, per poi passare ad impastare con le mani. Setacciamo la farina ed aggiungiamo lo zucchero ed il sale, tenendolo lontano dal lievito.

Pane di patate

Aggiungiamo l’olio e l’acqua, partendo da una ventina di grammi. Azioniamo la planetaria o cominciamo ad impastare con la forchetta, si formerà dapprima un impasto quasi sbriciolato e slegato, continuate a lavorare e lasciate che le patate rilascino la loro umidità, solo a questo punto aggiungete l’acqua, ci vorranno pochi minuti. Impastiamo per 5 minuti con la planetaria e poi altri 5 a mano, questo per riscaldare l’impasto e perchè ammettiamolo, è bello impastare! Creiamo una palletta e sistemiamo nella ciotola unta d’olio, ungiamo anche il panetto e copriamo a contatto con la pellicola.

Pane di patate

Lasciamo lievitare per 2 orette a temperatura ambiente e poi lasciamo in frigo per tutta la notte. La mattina lasciamo riprendere temperatura prima di dargli una impastata veloce, quindi lo sistemiamo nella teglia sul cui fondo abbiamo messo della semola (lo aiuta a tenere una crosticina croccante, è molto meglio della carta forno). Copriamo con la semola e se volete, praticate dei tagli con un coltello affilato (io uso una lama usa e getta per i vecchi rasoi), quindi lasciamo lievitare un’altra oretta abbondante.

Pane di patate

In forno caldo a 220° per 10 minuti e poi abbassiamo a 190° e lo lasciamo cuocere un’oretta.

Per controllare che sia cotto dobbiamo “bussare” sul fondo, se sentiamo del vuoto, è pronto! Lo lasciamo raffreddare completamente su una gratella prima di tagliarlo a fette.

Pane di patate Pane di patate Pane di patate

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Indice

Indice