Curry!

Piatto completo speziato e goloso!

La primavera è alle porte, almeno nel calendario! Qui ancora si gela, e c’è voglia di piatti caldi, di quelli che soddisfano mente e corpo. Io adoro le spezie, ma stranamente non mi ero ancora cimentata nel classico curry, quello a base di carne. Una sorta di zuppa condita con dei bocconcini di carne e delle verdure, che io ho voluto accompagnare a del riso basmati, ma volendo si può consumare anche senza contorno, dipende da quanto lo fate denso. Per velocizzare la cottura ho usato la pentola a pressione, ma vi darò le tempistiche anche per una cottura “normale”. Preparate le spezie (e preparatevi ad aprire le finestre in cucina, altrimenti sentirete l’odore per giorni).

Ingredienti:

Per 4 persone:

  • 300 gr di bocconcini di manzo;
  • Patata dolce;
  • 1 carota;
  • 1 costa di sedano;
  • patatine novelle;
  • 1 cipolla bianca piccola.

Curry

Per la marinatura*:

  • Curry – il mio è denominato “indiano”, è leggermente piccante.
  • Paprika;
  • Curcuma;
  • Alloro;
  • Pepe;
  • Un cucchiaio di farina.

*le spezie sono assolutamente sostituibili in base a quelle che vi piacciono o quelle di cui disponete in casa, io vi lascio quelle che ho usato io.

Curry

Utensili:

  • Pentola a pressione o pentola capiente con coperchio;
  • Cucchiaio di legno;
  • Bustina da freezer.

Preparazione:

Occupiamoci prima di tutto della carne. La sistemiamo nella bustina per alimenti ed aggiungiamo le spezie e la farina. Chiudiamo ed agitiamo così da impanarla per bene.

Curry

Scaldiamo l’olio nella pentola e “sigilliamo” la carne. Cosa significa sigillare la carne? La cuciamo ad alta temperatura, così da creare una crosticina che terrà all’interno tutti i succhi. Scuotiamo la carne dalla marinatura, facendo attenzione a non perdere quelle polveri che ci serviranno dopo. Nel frattempo tagliamo le verdure. Io ho tagliato la cipolla a pezzetti, le patate novelle le ho lasciate grandicelle, la carota a rondelle e la patata dolce a tocchetti. Una volta sigillata la carne, la leviamo dal fuoco, abbassando la fiamma al minimo.

Curry

Aggiungiamo al fondo d’olio, le polveri della marinatura ed un bicchierino da liquore d’acqua, creando così una pasta densa, avendo cura di rimestare continuamente col cucchiaio di legno, così che non si bruci.

Curry

Mettiamo le nostre verdure e rimestiamo per bene, devono essere ricoperte dalla pasta che abbiamo creato.

Curry

Aggiungiamo la carne e ora potete scegliere se usare un brodo vegetale preparato con “gli scarti” delle verdure (buccia delle carote, foglie di sedano, qualche pezzetto di cipolla e mezza patata), oppure usare dell’acqua calda. Io ho usato l’acqua, così che i sapori venissero tutti dagli ingredienti. Copriamo il tutto e chiudiamo col coperchio.

Curry

Se usate la pentola a pressione, 20 minuti a partire dal fischio, con una pentola normale direi almeno un’oretta e mezzo. Lasciamo riposare per un quarto d’ora prima di servire! Il mio consiglio, come sempre riguardo queste preparazioni, è quello di farlo la mattina per la sera o il giorno prima per il giorno dopo.

Mangiamo caldo!

Curry Curry

Curry

 

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Indice

Indice