La pita!

Visto che uso spesso questa base, le dedico un post!

Quando la preparai per la prima volta, proponendola sul sito con i ceci arrosto, non pensavo che l’avrei riproposta in altre varianti, ad esempio ripiena di gorgonzola, senza contare le volte in cui la preparo a casa! In tema, ho provato a sostituire la farina 00 con quella integrale, ed è venuta deliziosa, ma questa ve la proporrò tra qualche settimana!

E’ una base molto versatile, deliziosa per preparare dei wrap che ormai come avrete intuito, adoro; ma anche da usare come base per una pseudo pizza! Quindi, per non stare a segnalare ogni volta il post dove la proposi per la prima volta, le dedico come è giusto, un post tutto per lei!

Ingredienti:

Per 4 pita.

  • 125 gr di farina 00;
  • 125 gr di farina 0 (è possibile usare anche solo la 00);
  • 3 gr di sale;
  • 3 gr di lievito in polvere o 10 di quello fresco;
  • 15 gr di burro morbido (sostituibili con 12 gr di olio);
  • Circa 150 gr di acqua tiepida;
  • mezzo cucchiaino di zucchero;
  • 4 cucchiai di olio di oliva o di semi, per la cottura.

Utensili:

  • Ciotola capiente;
  • Impastatrice con gancio a spirale (o forchetta se impastiamo a mano);
  • Mattarello;
  • Padella antiaderente.

Pane bianco

Preparazione:

Nella ciotola raduniamo le farine, il lievito in polvere, il sale, lo zucchero (io ho usato del miele) e il burro morbido a tocchetti. Se usiamo il lievito fresco, lo scioglieremo in una parte dell’acqua.

Pita

Se lavoriamo a mano, incorporiamo con una forchetta, altrimenti avviamo la planetaria a velocità bassa per qualche giro, prima di aggiungere a filo l’acqua tiepida. Il mio impasto ha richiesto 150 gr d’acqua, ma dipende dal tipo di farina, quindi vi consiglio di aggiungerla poco per volta di modo da valutare la consistenza dell’impasto.

Quello che dobbiamo ottenere è un composto morbido ma non appiccicoso, lo lavoriamo per qualche minuto sul piano prima di metterlo a lievitare.

Pita

Ho sistemato la ciotola nel forno che avevo acceso poco prima per 3 minuti a 50°, di modo che sia tiepido ma non troppo caldo, altrimenti si rischia di cuocere l’impasto. L’ho lasciato lievitare per 2 ore.

Pita

Impastiamo per qualche secondo il panetto lievitato sul piano, tagliandolo poi in 4 parti con un coltello a lama liscia.

-8222-

Lavoriamo una porzione per volta sul piano infarinato, appiattendola con il mattarello sino a ottenere un cerchio spesso circa 2mm.

-8228-

Scaldiamo un cucchiaio di olio nella padella e cuociamo la pita per circa 3-4 minuti, sino a doratura, prima di girarla e far dorare anche l’altro lato.

-8232-

Ed eccole pronte per essere farcite e arrotolate, o piegate, o usate come base!

Vi lascio con le ricette che la vedono protagonista, premurandomi di aggiornare il post per aggiungere eventuali nuove ricette!

La pita con i ceci arrosto:

-8242-

La pita ripiena di gorgonzola:

Pita zola

 

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Indice

Indice