Torta Mimosa!

Buona festa della donna!

Questa è una ricetta che mi riprometto di fare da almeno tre anni, solo che per un motivo o per l’altro non avevo avuto modo sino a ieri! Ho rivisto un po’ la ricetta ma soprattutto la preparazione, imparando dagli errori. Il risultato è un pan di spagna soffice e umido, ottimo anche da farcire con le creme senza procedere alla decorazione tipica di questa torta. Le gocce di aroma alla mandorla aiutano ad ottenere un sapore molto particolare ed interessante.

Ingredienti:

Per una teglia da 18 cm:

  • 120 gr di zucchero;
  • 80 gr di farina;
  • 40 gr di fecola;
  • 3 uova;
  • 8 gr di lievito;
  • 3-4 gocce di aroma alla mandorla;
  • Una dose di crema pasticciera;
  • 200 ml di panna da montare;
  • Un cucchiaio di marsala o sambuca;
  • 150 ml di latte.

Utensili:

  • Teglia da 18 cm;
  • Carta forno;
  • Setaccio;
  • Fruste da cucina;
  • Coltello affilato;
  • Spatola;
  • Cucchiaio di legno;
  • Sac a poche o siringa da pasticceria.

Torta Mimosa

Preparazione:

Separiamo i tuorli dagli albumi, montiamo per primi gli albumi a neve ferma, io ho usato la planetaria ma potete usare anche il frullino o altro tipo di fruste elettriche, l’importante è montare prima gli albumi, così da non sporcare le fruste.

Teniamo da parte prima di montare i rossi con lo zucchero, sino a ottenere un composto leggero e chiaro.

Torta Mimosa

Aggiungiamo al composto l’aroma scelto, quindi cominciamo ad aggiungere alternando gli albumi e le polveri setacciate, avendo cura di lavorare con movimenti dall’alto verso il basso.

Torta Mimosa

Imburriamo la teglia scelta, foderiamo il fondo con la carta forno ed imburriamo i lati. Versiamo l’impasto.

Torta Mimosa

Cuciamo in forno caldo a 180° per 30 minuti, controllando la cottura con uno stecchino dopo 20-25 minuti, non aprite il forno prima!

Lasciamo raffreddare completamente.

Torta Mimosa

Prepariamo la crema, unendo alla crema pasticciera fredda la panna montata, teniamo da parte 4 cucchiai di crema che serviranno a farcire la torta.

Uniamo inizialmente un cucchiaio di panna alla crema, così da ammorbidirla un po’ prima di aggiungere la panna rimanente, che uniremo lavorando con movimenti dall’alto verso il basso, così da non smontarla. Vi consiglio di lasciarla riposare qualche tempo in frigo, anche mezz’ora, per farla fermare.

Tagliamo la torta in 3.

Torta Mimosa

La parte superiore la tagliaremo a striscioline e poi a quadratini, non è necessario essere precisi. Un consiglio, levate la parte scura (io l’ho messa in una ciotolina e condita con un cucchiaio di crema, non si butta niente!) così che ricordi meglio il fiore. Per la bagna uniamo il latte ed il liquore scelto, quindi aiutandoci con un cucchiaio, bagniamo il disco inferiore. Creiamo un cordone di crema con la sac a poche.

Torta Mimosa

Questo farà si che la crema più leggera non fuoriesca quando andremo a montare la torta.

Riempiamo la parte centrale col composto di panna.

Torta Mimosa

Siccome io non sono palesemente in grado di decorare una torta, vi mostro come l’ho “coperta” con la crema. Meno male che poi i quadratini di torta mi hanno aiutata a minimizzare il danno!

Torta Mimosa

Ho creato una piccola cupoletta di crema in cima, per farla più carina. Ora non ci resta che guarnire con i quadratini di torta, lasciamola riposare un’oretta in frigo prima di servire!

Torta Mimosa Torta Mimosa Torta Mimosa

 

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Indice

Indice