Torta con togo, chantilly e fragole!

Semplicissima e d’effetto!

Questo post ne racchiuderà altri al suo interno, visto che questa torta è nata dall’unione di più ricette.

Vi lascio le dosi degli ingredienti usati.

Per la torta 10-10:

Ho optato per una teglia rettangolare di 24x16cm

  • 10 cucchiai di zucchero;
  • 7 cucchiai di farina;
  • 3 uova intere;
  • 3 cucchiai di fecola di patate;
  • 1/2 bustina di lievito;
  • 8 cucchiai di olio di semi;
  • un pizzico di sale;
  • buccia di agrumi o aromi a scelta (ho usato l’aroma alla vaniglia).

Per la bagna:

  • 1 bicchiere di latte;
  • 1 bicchierino da liquore di rum.

Per i togo:

  • 200 gr di farina 00;
  • 90 gr di burro;
  • 80 gr di zucchero (consiglio lo zefiro);
  • 1 gr di lievito per dolci;
  • 50 gr di fecola di patate;
  • 20 gr di latte;
  • 250 gr circa di cioccolato (io ho usato un fondente al 50%).

Per la chantilly:

  • una dose di crema pasticciera;
  • 250 ml di panna da montare (io ho preferito la vegetale, dovendola trasportare tiene meglio).

Teniamo da parte altri 200 ml circa di panna per decorarla!

Riassumendo la preparazione della torta, che trovate completa qui:

In una ciotola capiente uniamo i rossi e lo zucchero e lavoriamo con un cucchiaio di legno sino a ottenere un composto soffice e spumoso. In una ciotola a parte, montiamo a neve gli albumi con un pizzico di sale.

Uniamo l’olio al composto di tuorli e zucchero, quindi aggiungiamo poco per volta le polveri setacciate. Io di solito peso tutto e mescolo un po’ nel piatto della bilancia, così che le polveri siano ben amalgamate.

Aggiungiamo gli albumi montati, mescolando dall’alto verso il basso, alterniamo polveri e albumi sino a esaurimento degli ingredienti.

In forno a 180° per circa 35-40 minuti. Quando notiamo che la torta si è staccata dai bordi, possiamo fare la prova stecchino, non aprite prima il forno! Di solito impiega un 25 minuti buoni!

La lasciamo raffreddare prima di sformarla in un vassoio.

Occupiamoci poi dei togo:

In una ciotola setacciamo la farina, la fecola e il lievito e le mescoliamo allo zucchero. Aggiungiamo il burro semifuso.

Mescoliamo con un cucchiaio di legno, ottenendo un composto sbriciolato.

Aggiungiamo il latte poco per volta e lavoriamo il composto con le mani, sino a ottenere un composto compatto e legato.

Per la misura, regolatevi in base all’altezza della torta, conteggiando un centimetro in più.

Sistemiamo sulle teglie foderate con carta forno e riponiamo in frigo per circa 30 minuti. Nel frattempo scaldiamo il forno a 180°. Quando i biscotti saranno duri, li inforniamo per circa 20 minuti, devono risultare ben dorati. Facciamo raffreddare nella teglia.

Fondiamo il cioccolato (io l’ho messo nel microonde per un minuto e mezzo e fatto sciogliere col calore della ciotola, mescolandolo con una spatola) e tuffiamo i biscottini uno per volta, rigirandolo delicatamente con una forchetta sino a glassarlo completamente.

Scuotiamo un paio di volte per far colare il cioccolato in eccesso e poniamo sulla teglia con carta forno (io ho usato la stessa con cui ho cotto i biscotti).

Facciamo raffreddare in frigo.

Per la crema:

Scaldiamo 450 ml di latte, nel frattempo in un pentolino mescoliamo con un cucchiaio di legno 2 cucchiai di farina e 8 ben colmi di zucchero, aggiungiamo l’uovo intero e rimestiamo bene. Uniamo il latte a filo e portiamo sul fuoco a fiamma vivace. Giriamo continuamente e se vediamo dei grumi usiamo la frusta. Quando è ben densa, trasferiamola in una teglia o un piatto e copriamo con la pellicola, lasciamola raffreddare completamente.  Io l’ho aromatizzata con due gocce di aroma vaniglia.

Montiamo la panna e aggiungiamola poco per volta alla crema fredda, lavorando con una spatola con movimenti dall’alto verso il basso, così da non smontare il composto.

Assembliamo la torta!

Tagliamola a metà, bagniamo la parte inferiore con il latte e il rum, formiamo un cordone di panna montata con la sac a poche o la siringa da pasticciere, questo servirà a non far uscire la crema con cui andremo a farcire la torta.

Ci versiamo la chantilly a formare un bello strato, quindi bagniamo anche la parte superiore della torta e la andiamo a posare sulla crema. Con una spatola o un coltello a punta larga, copriamo per bene la torta di panna, soprattutto i lati.

Lasciamo in frigo per una ventina di minuti. Sistemiamo i togo tutti intorno al bordo, in piedi. Io li ho fermati con dello spago, perché dovevo trasportarla e non volevo rischiare di perderli per strada. Formiamo un cordone di panna, riempiamo la superficie con un bello strato di crema chantilly, decoriamo con dei ciuffini di panna a formare un bordino e completiamo con le fragole che abbiamo tagliato a pezzetti e se vi piace anche del cioccolato grattugiato.

Ci vuole di più a spiegarla che a farla!

10-10 Togo

10-10 Togo

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Indice

Indice